Smettere di Fumare fa Ingrassare?

smettere di fumare fa ingrassare

Smettere di fumare fa ingrassare? Se segui i consigli presenti in questo articolo riuscirai ad evitare di mattere su peso tenendo a bada la bilancia e seguendo uno stile di vita sano e Consigli pratici per evitare il problema di mettere su peso

Agli appassionati di cucina, che siano maschi o femmine, sarà sicuramente capitato di dover cucinare ad ex fumatori/fumatrici, o essere loro stessi fumatori o ex.

Un articolo che parla di fumo su un sito di ricette culinarie può destare qualche sospetto, in realtà la cucina può giovare moltissimo sia ai fumatori che a chi ha smesso di fumare. In che modo?

Smettere di fumare fa ingrassare? Consigli pratici per evitare il problema di mettere su peso

La cucina sana, oltre ad essere uno dei principali hobby salutari per il nostro corpo, è in grado di depurare e apportare i migliori macro e micronutrienti fondamentali per vivere in perfetta salute.

Esistono numerosi cibi composti da micronutrienti capaci di aiutare il processo di pulizia dei polmoni, dei denti e addirittura di eliminare l’alito cattivo.

In aggiunta, dato che il fumo invecchia la pelle, un’alimentazione corretta è in grado di donarle più lucentezza e vivacità; cosa che il fumo fa svanire.

La cucina sana inoltre mantiene la linea e il peso forma andando a spezzare uno dei quei luoghi comuni nella mente dei fumatori secondo cui smettere di fumare fa ingrassare.

Molti fumatori sono restii a smettere proprio per la paura di andare in sovrappeso, la realtà è che con i giusti cibi e una corretta alimentazione questo non accade.

Vediamo, quindi, i cibi migliori per ripulire il proprio corpo da tutto il veleno aspirato in anni e anni di sigarette…

 

Quali cibi evitare dopo aver smesso di fumare

Questi consigli valgono anche per chi fuma, è chiaro però che contano di meno in quanto il fumo di per sé rovina gran parte del lavoro che si va a fare eliminando, o riducendo drasticamente, questi cibi.

Inoltre, la stragrande maggioranza di questi cibi riguardano bevande che vanno ad influire sull’estetica ed il benessere della bocca.

Ecco l’elenco dei cibi da scartare:

  • caffè: il caffè macchia paurosamente i denti. Assieme al fumo, inoltre, dona un’alitosi disgustosa che rende quasi impossibile una normale chiacchierata con amici, partner e via dicendo
  • Vino rosso: questo tipo di bevanda contiene sostanze che, come il caffè, macchiano i denti
  • Coca cola: oltre al discorso delle macchie, lo zucchero all’interno di questa bevanda porta danni ai denti già di per sé rovinati;

Esistono tante altre bevande e cibi che macchiano i denti come il tè o i succhi di frutta di colore scuro. Non vengono messi in questa lista perché viceversa portano numerosi benefici al corpo; in questo caso, seguendo un’alimentazione corretta, sarà sufficiente assumerli in maniera moderata prestando attenzione all’igiene orale.

Quali cibi includere nella propria alimentazione

Una volta smesso di fumare, oltre a riprendere lucentezza la pelle, i denti e le gengive non soffrono più l’inalazione di veleno, il corpo attiva anche altri processi molto importanti per ripulirsi.

Inizia a ripulirsi il sangue dal monossido di carbonio, i polmoni tornano piano piano puliti e così via. Per agevolare questo processo ci sono due modi, come detto sopra: il cibo e lo sport.

Dopo aver visto quali cibi e bevande togliere, ecco quali cibi includere nella tua alimentazione:

  • verdure, crude e cotte: da prediligere quelle a foglia verde, e via via tutte le altre
  • cipolla, rosmarino, ginger, aglio e rafano: sono antibatterici naturali in grado di aiutare la pulizia dei polmoni
  • frutta: anche se in quantità minori della verdura, è in grado di apportare numerosi micronutrienti fondamentali per il corretto funzionamento del corpo mantenendolo in salute.

La logica è quella di assumere grosse quantità di vitamine che facilitano la pulizia dei polmoni e di tutto il resto del corpo.

Soprattutto la vitamina A, C, E e B12 sono fondamentali per questo discorso. Da non dimenticare, comunque, di includere nella propria alimentazione carne e pesce. Soprattutto quest’ultimo fa molto bene (meglio se azzurro).

Vitamina D

Un discorso a parte va fatto per la vitamina D. Mineralizza correttamente ossa e denti ed è fondamentale per altri processi. Nel nostro caso, aiuta la pulizia dei polmoni stimolandone la purificazione e l’eliminazione del catrame accumulato.

L’unica pecca è che la maggiore assunzione di vitamina D la si può fare tramite l’esposizione solare, in orari in cui il sole non picchia fortissimo. Altrimenti la si può assumere in compresse, ma è meglio farsi consigliare dal proprio medico di base.

Col cibo è possibile, ma in piccole dosi, tramite:

  • il pesce
  • l’olio di fegato di merluzzo
  • e le uova.

Conclusioni

Smettendo di fumare sarà possibile gustare i cibi in una maniera che sembrerà del tutto nuova. Il fumo infatti rovina la bocca, i gusti sono sballati perché essa diventa un posacenere umano.

Ecco quindi il rischio di ingrassare di qualche kilo, i gusti torneranno normali e una pizza non sembrerà più un impasto di farina e catrame.

I cibi elencati sopra dovrebbero creare la base e i primi due piani della piramide alimentare di qualsiasi essere umano, ma ancora di più di un fumatore e ex fumatore.

Con questo non si vuole dire che una pizza una volta a settimana, o qualche altro sgarro, è da evitare, ma ecco che lo sgarro non deve diventare uno stile di vita altrimenti si rischia di passare da un’abitudine mortale ad un’altra veramente dannosa.

Inoltre, con i cibi elencati sopra è comunque possibile creare ottime ricette per il palato e per la salute. Che se abbinate ad un po’ di sport completeranno il processo di risanamento del proprio corpo e della propria mente.

Quindi, smettere di fumare fa ingrassare? No, se si seguono i consigli segnalati in questo articolo. Tu cosa ne pensi, sei riuscito a non ingrassare dopo aver smesso con le sigarette?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *