Le dieci migliori ricette per catering

Preparare delle ricette per un catering per l’organizzazione di un rinfresco può essere impegnativo e molto faticoso. Si deve tener conto di praticità ed efficienza sia per il cliente, sia per chi l’evento lo sta gestendo. E’ necessario presentare piatti stuzzicanti, ma al contempo “pratici”, visivamente accattivanti e che possano essere gustati senza il timore di sporcarsi anche se siamo in piedi. Ecco una selezione di piatti che si possono proporre ad un evento.

1) Sfiziosi cornetti gorgonzola e noci

Una ricetta semplice, per chi ama i sapori decisi, mai stucchevoli. 
Se in frigo hai già una pasta sfoglia pronta che non sai come utilizzare, metà del lavoro è fatto. Se non ce l’hai, puoi usare anche della pasta brisè e fatta in casa impastando con l’aiuto di un robot da cucina:

  • 300 g di farina
  • 160 g di burro
  • acqua fredda
  • e un pizzico di sale.

I cornetti lieviteranno meno e non formeranno le caratteristiche sfoglie multiple, ma saranno ugualmente gustosi. In entrambi i casi, la pasta sfoglia (un foglio sottile da 250 g circa) deve avere forma circolare. Tutto quello che devi fare è suddividere il cerchio in dodici spicchi da farcire con 100 g di gorgonzola e una decina di gherigli di noci che avrai già pulito in precedenza.

Ogni spicchio/cornetto verrà farcito con una manciata di gorgonzola e tocchetti e un gheriglio di noce, quindi insaporito da una spolverata di pepe. Una volta terminata la farcitura, avvolgi i rettangoli di pasta su se stessi partendo dal lato base e dà loro la forma a mezzaluna tipica dei cornetti. I cornetti con gorgonzola e noci vanno lasciati cuocere 10/15 minuti in forno preriscaldato, a una temperatura di 180 gradi. Sono ottimi serviti caldi o tiepidi.

2) Muffin al pesto

Altra esempio di ricetta per un catering facile da realizzare e molto pratico da consumare anche all’aperto, i muffin al pesto coniugano la tradizione americana ai sapori tipicamente italiani. 
Gli ingredienti sono:

  • 1 uovo
  • 30 grammi di latte
  • 30 grammi di olio di semi
  • 100 grammi di farina
  • 5 grammi di lievito istantaneo in polvere
  • 100 grammi di pesto alla genovese
  • 40 grammi di pinoli tritati
  • sale e pepe quanto basta.

In una ciotola mescola accuratamente olio, latte e uovo sbattuto, quindi incorpora anche la farina e il lievito continuando a lavorare il composto con una frutta. Dopo qualche minuto aggiungi il resto degli ingredienti: pesto, pinoli, sale e pepe e mescola ancora.

Quando avrai ottenuto un composto omogeneo, prendi uno stampo da forno per muffin e versaci il composto. La teglia dovrà cuocere per un quarto d’ora a 180 gradi, in forno ventilato: trascorso questo tempo, i muffin saranno pronti da sfornare!

3) Rosti di patate e zucchine

Si tratta della rivisitazione di una tipica ricetta svizzera, la cui realizzazione è molto semplice anche per chi è alle prime armi in fatto di ricette per catering. Si tratta inoltre di un piatto vegan, senza proteine animali né derivati, dunque adatto praticamente a tutti (anche a chi è a dieta!).

Gli ingredienti sono:

  • 400 g di patate
  • 400 g di zucchine
  • sale, pepe
  • olio extravergine d’oliva quanto basta.

Entrambi gli ingredienti principali, patate e zucchine, possono essere utilizzati sia cotti che crudi. Per una questione di praticità, dal momento che i rosti una volta pronti cuoceranno in forno, è meglio lasciare gli ingredienti crudi; il sapore, in ogni caso, non cambi.

Dopo aver sbucciato e grattugiato le patate, fai altrettanto con le zucchine, amalgama il tutto in una ciotola aggiungendo sale, pepe e dell’olio extravergine. A questo punto puoi formare i rosti delle dimensioni che preferisci e cuocerli per una ventina di minuti in forno preriscaldato a 200 gradi.

Saranno pronti quando in superficie formeranno una patina dorata: una volta portati in tavola, magari su un letto di insalutata, l’effetto è assicurato!

4) La Quiche Lorraine

In ogni selezione di ricette per un catering che si rispetti, non possono assolutamente mancare le quiche. Gustose e delicate torte salate francesi, le quiche si presentano con una base di pasta brisèe e una farcitura che cambia a seconda della ricetta.

Lascia raffreddare e taglia a tocchetti, fanno sempre molto colpo sugli ospiti e permettono a chi cucina di sperimentare aggiungendo gli ingredienti preferiti.

Gli ingredienti della quiche lorraine, probabilmente la quiche più famosa di tutte, sono:

  • Un rotolo di pasta brisèe (o pasta sfoglia) da 250 grammi
  • 180 grammi di pancetta dolce a tocchetti
  • 150 grammi di Emmenthal a tocchetti
  • 3 uova medie
  • 150 millilitri di panna da cucina
  • 50 millilitri di latte intero
  • sale e pepe quanto basta

In una ciotola, sbatti accuratamente le uova con l’aiuto di una frusta. Quando risulteranno gonfie e spumose, incorpora latte e panna e mescola ancora, quindi aggiungi l’Emmenthal e la pancetta, aggiustando di sale e pepe.

Una volta omogeneo, il composto andrà versato sulla pasta sfoglia che avrai sistemato in una teglia antiaderente, preferibilmente rivestita da un foglio di carta da forno. Cuoci la quiche per 20 minuti circa in forno a 180 gradi.

5) Pasta fredda con salmone, sedano e limone

La pasta, regina incontrastata dei menù nostrani, quando viene servita durante un buffet deve essere necessariamente preparata come piatto freddo, leggero, in grado di conservarsi bene anche quando fa caldo.

La pasta fredda con salmone, sedano e limone rispetta tutte quante queste caratteristiche, in più ha un sapore molto delicato che piacerà proprio a tutti.

Gli ingredienti per quattro porzioni sono:

  • 360 grammi di pasta corta (farfalle, fusilli oppure pennette)
  • 180 grammi di salmone affumicato
  • 8 gambi di sedano
  • un limone grande
  • olio extravergine di oliva
  • sale, pepe quanto basta.

Mentre la pasta cuoce, in una ciotola mescola il salmone precedentemente tagliato a striscioline sottili, il sedano a tocchetti e la buccia del limone grattugiato, irrorando il tutto con il succo di limone e aggiustando sale e pepe secondo il proprio gusto.

Successivamente scola la pasta ad dente e versala nella ciotola mescolando bene fino ad amalgamare il tutto. La pasta così preparata può essere servita sia calda che fredda, in entrambi i casi con l’aggiunta di un filo d’olio crudo.

6) Pomodori ripieni freddi

Si tratta della ricetta ideale per i buffet estivi, in quanto realizzata senza bisogno di accendere i fornelli. Freschi e golosi, i pomodori ripieni freddi sono ideali anche per l’aperitivo. La loro leggerezza li rende adatti sia ai vegetariani che a chi segue regimi dietetici ipocalorici. Gli ingredienti sono:

  • pomodori datterini o ciliegini maturi ma sodi
  • ricotta fresca
  • formaggio di tipo caprino (se preferite può essere sostituito dal Philadelphia)
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale e pepe

Dopo aver lavato e asciugato accuratamente i pomodori, dividili a metà e privali dei semi, quindi farciscili con il composto ottenuto amalgamando ricotta e formaggio. Successivamente mettili a rassettare in frigo. Vanno serviti freddi, ciascuno nel suo pirottino, proprio come se fossero piccoli pasticcini.

A piacere, per decorarli puoi usare dell’erba cipollina o del basilico fresco. Per rendere i pomodori ripieni ancora più gustosi, si possono aggiungere molti altri ingredienti come per esempio:

  • tonno
  • uova sode
  • wusterl
  • gamberetti appena scottati.

7) Polpette di melanzane

Riproposte spesso come finger food per eccellenza, le polpette di melanzane mettono d’accordo proprio tutti, dai vegetariani agli amanti del cibo più tradizionale. Sono ottime consumate calde o fredde, accompagnate da salse, formaggi o salumi.  Gli ingredienti sono:

  • 4 o 5 melanzane
  • 2 fette di pane (anche raffermo)
  • 3 uova
  • 60 grammi di pecorino grattugiato
  • 90 grammi di scamorza stagionata
  • 30 grammi di farina
  • basilico, sale e pepe, olio di semi.

Per prima cosa lava e asciuga le melanzane, quindi tagliale a tocchetti (senza privarle delle buccia) e mettile a cuocere in una pentola d’acqua bollente. Quando saranno pronte (sono sufficienti dieci minuti) scolale e mettile a raffreddare in una ciotola.

Una volta tiepide, nella stessa ciotola aggiungi le uova, il basilico, i formaggi (la scamorza tagliata a tocchetti), il pane bagnato e sbriciolato e infine sale e pepe quanto basta.

A questo punto puoi creare le polpette passarle nella farina e friggerle in abbondante olio di semi. Se però vuoi restare leggero, puoi cuocerle al forno su una placca rivestita di carta da forno: sono ugualmente ottime.

8) Le pizzette

Le pizzette sono un vero e proprio must: adorate da grandi e piccini, sono semplici da realizzare e non possono assolutamente mancare in un elenco di ricette per catering di successo.  Gli ingredienti per la pasta sono:

  • un chilo di farina 00
  • mezzo litro d’acqua
  • 40 grammi di lievito di birra
  • 50 grammi di burro
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 2 cucchiaini di sale.

Gli ingredienti base per la farcitura sono:

  • 500 g di passata
  • 400 g di mozzarelle
  • sale, olio
  • una manciata di basilico.

A seconda dei gusti, puoi aggiungere capperi, tonno, prosciutto e così via. L’impasto è lo stesso della normale pizza: se non hai un robot di cucina, disponi la farina a mo’ di vulcano, al cui centro metterai il resto degli ingredienti (tranne l’acqua).

Comincia a impastare il tutto aggiungendo pian piano l’acqua. Se il composto risulta troppo appiccicoso, aggiungi un po’ di farina; viceversa, se è troppo duro, aggiungi un cucchiaio d’acqua. Una volta che l’impasto sarà pronto, lascialo lievitare per almeno due ore. Quindi prepara le pizzelle e lasciale cuocere per 20 minuti in forno preriscaldato, a una temperatura di 200 gradi.

9) Frittatine di borragine

Le frittate sono un piatto basilare della cucina mediterranea che si distingue per la semplicità nel realizzarlo e perché con un pizzico di fantasia, mixando e variando gli ingredienti, si possono creare frittate di tutti i tipi.

La frittata di borraggine, in particolar modo, ha un sapore dolce e delicato che ben si accompagna con gli altri cibi. Ti consiglio di realizzare una frittata grande e poi suddividerla in tanti triangoli, creando così delle frittatine sfiziose.

Gli ingredienti sono:

  • Borragine fresca
  • uova
  • latte intero
  • ricotta fresca
  • parmigiano reggiano grattugiato
  • maggiorana
  • sale, pepe e olio extravergine d’oliva quanto basta.

Dopo aver pulito e asciugato la borragine fresca, cuocila al vapore e amalgamala alle uova e alla ricotta. A questo punto aggiungi il latte, la maggiorana e il formaggio, salando e pepando secondo il tuo gusto. Quindi puoi scegliere se friggere la frittata o cuocerla al forno: in entrambi i casi, il successo è assicurato!

10) Carpaccio di polpo con olive taggiasche e fichi caramellati

In una lista di ricette per catering che si rispetti, il pesce non può mancare. In questo caso l’abbinamento audace garantisce un sapore unico e incomparabile.  Gli ingredienti sono:

  • carpaccio di polpo
  • olive taggiasche
  • fichi caramellati
  • misticanza croccante
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale e pepe quanto basta.

Questo piatto non va cucinato nel vero senso del termine, ma semplicemente assemblato. Come? Disponi su un piatto da portata il carpaccio di polpo tagliato sottile, quindi aggiungi olive e fichi e spolvera il tutto con la misticanza fragrante; un filo d’olio, sale e pepe completeranno il carpaccio.

Sommario
Nome del post
Dieci esempi di ricette per catering
Descrizione della ricetta
Alcune idee di ricette per catering facili da preparare con i dettagli degli ingredienti e le fasi della preparazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *